Psiconline ADV

Dott. Alessandro Fortunato
Arianna Ciamarone

Psiconline®
Settore Advertising
Tel. 085 817699 int.44

Contatto Skype
Il mio stato

Lunedì / Venerdì
ore 10.00 - 18.00

Chiama per qualunque
esigenza di tipo pubblicitario!
Siamo a tua disposizione
per consigliarti ed aiutarti!

Negli orari in cui non siamo presenti in sede, inviaci una email a:

Psiconlineadvmini

Ti risponderemo al più presto!

 

Psicologo? Psicoterapeuta?

Il tuo nome non può mancare.

Non puoi non farti conoscere da chi ha bisogno della tua professionalità.

Scopri le proposte che ti abbiamo riservato

Home Area Pubblica Cosa fare quando il cuore è andato a pezzi?

pubblicità

Cosa fare quando il cuore è andato a pezzi?

divorcevienna
Dunque eccoci qua. A parlare delle ferite del cuore. A sentire la fitta di un bruciore così intenso che, anche se viene da un'emozione, si sente nel corpo. La piaga dovuta ai tanti colpi che ci hanno inferto: perchè ci hanno lasciate sole, si sono innamorati di altre, se ne sono andati, non ci sono mai stati (almeno non come avremmo voluto noi)!

E quanti acciacchi ci siamo procurate da sole: per aver inseguito l'ennesima illusione che qualcuno arrivasse a salvarci, prima o poi, qualcuno capace di renderci felici, come nelle favole. Per aver ceduto alla tentazione di piacere più ai nostri “lui” che a noi stesse. E siamo finite a pezzi. Alcune forse hanno anche deciso di mettere un freno al rischio e di chiuderlo quel cuore, per non soffrire più.


Ma c'è una buona notizia e mi piace condividerla con voi. Con chi si fida ancora, anche se ha paura.
Con chi non ha rinunciato a rialzarsi, anche se è caduta molte volte. Con chi ha capito che questa guarigione può partire da un unico spazio, da un solo luogo: da noi stesse.
Rinascere dalle proprie ceneri amorose si può, è non è nemmeno così difficile: basta allenarsi un po' alla pratica dei buoni sentimenti (soprattutto quelli che possiamo provare con noi stesse). Ci vuole solo un pizzico di volontà, di voglia di “farcela” ancora. Di disponibilità ad immaginare che la fine di una storia non è la fine di tutto. Anche se tramortisce un po' la nostra anima.
E siccome in queste faccende è più utile rimboccarsi le maniche e mettere i buoni propositi in pratica invece di rimuginarci su con addosso i perenni smordicchiati panni della vittima, vi offro qualche esercizio semplice ed efficace che potete mettere in pratica fin da ora per cambiare le cose proprio a partire da voi stesse. Io, ad esempio, ho trovato che la “terapia della scrittura” è davvero molto utile: si può far pace con il mondo...scrivendoci su!
E' così che è nato il Manuale per la cura dei Sentimenti contenuto nel mio libro. Un pronto soccorso per le emozioni da disinfettare che contiene tutti gli esercizi, i rituali, le meditazioni, le condivisioni, le trovate creative che mi hanno permesso di fare dei miei errori e dei miei dolori delle opportunità per rinascere.
Eccone un assaggio

 

Scrivi, confida ai fogli i tuoi sentimenti, le tue emozioni. Reagalati del tempo per te stessa, per capire quel che puoi o devi lasciare andare. Uno per questo momento: scrivi una lettera agli Amori della Tua vita. Agli (ma può essere anche uno solo) uomini che hai amato. Dì loro che avranno comunque un posto nel tuo cuore. Ma lasciali andare! E chiedi loro di lasciare libera te!

 

Danza! Basta poco tempo, a casa tua! Muovere le energie del corpo è una gran cosa quando si ha il cuore a pezzi. Balla da Sola! Metti una musica solo per te, nella tua stanza. Lascialadonne
entrare nei muscoli, che ti scuota il sangue. Come un profumo, inala le note. Chiedi alla musica di sciogliere tutte le tue tensioni.

 

Usa la visualizzazione creativa per sostituire le immagini mentali negative con idee nuove e più amorevoli. La tua vita non finisce ora, ma comincia! Crea nella tua mente un posto protetto, non importa che esista davvero o sia solo nella tua immaginazione. Trovalo e vacci ogni volta che senti il bisogno di sentirti sicura.

 

Non dissipare la poca energia che hai in questo momento (è sempre così quando un amore finisce) immaginando subito che arrivi qualcun altro a salvarti! Smetti di scappare dal presente anche se è duro. Trova adesso il tuo modo per piacerti e per essere contenta di te. Ricordati che è dal vuoto, dal caos, dal nulla che nascono le nuove forme. Ricordati di dirti molto spesso queste parole: “Io ho fiducia nella Vita e nella mia Rinascita”.

 

Approfitta di questo momento per fare le grandi pulizie nella tua casa interiore. Indaga dentro di te. Chiediti qual è il vero motivo del tuo dolore: magari sei risentita, arrabbiata, delusa, scoraggiata. Ma è per questo che stai male! Non chiamarlo amore! L'amore non è dolore.

 

Custodisci il segreto delle Grandi Madri Sagge: quello che da sempre vuole dire alle donne che loro sanno come cambiare pelle. Ricorda che non è mai troppo tardi!

 

Trova il tuo Clan delle Donne. Un cerchio di sorelle a cui far riferimento in questo periodo e con cui essere te stessa. Iscriviti a qualche iniziativa dove sai che ci sono donne: gruppi di pittura, ricamo, ginnastiche rosa. Lascia che sia uno spazio di trasformazione e condivisione al femminile. Io stessa conducendo da anni gruppi di questo tipo e vedo quando benefica sia la codivisione autentica e il contatto delle donne per e fra loro. Fidati della Sorellanza.

Perchè il risveglio è delle Donne e la guarigione passa dal Cuore e la via di Felicità dall'Amore.

Perchè è tempo di scoprire che questa è una dimensione dell'essere e non dell'avere.

Perchè questo è il viaggio da fare per ognuna e siccome (lo sapete!) può essere faticoso, usare questa mappa forse vi aiuterà a non perdervi! E a ricordare sempre che: “Se una rinasce dalle proprie ceneri amorose, anche le altre possono farlo”.

Tratto da "Psiconline.it"



Pubblicità

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Maggiori informazioni