Psiconline ADV

Dott. Alessandro Fortunato
Arianna Ciamarone

Psiconline®
Settore Advertising
Tel. 085 817699 int.44

Contatto Skype
Il mio stato

Lunedì / Venerdì
ore 10.00 - 18.00

Chiama per qualunque
esigenza di tipo pubblicitario!
Siamo a tua disposizione
per consigliarti ed aiutarti!

Negli orari in cui non siamo presenti in sede, inviaci una email a:

Psiconlineadvmini

Ti risponderemo al più presto!

 

Psicologo? Psicoterapeuta?

Il tuo nome non può mancare.

Non puoi non farti conoscere da chi ha bisogno della tua professionalità.

Scopri le proposte che ti abbiamo riservato

Home Area Pubblica Hai perso le chiavi? Chiudi gli occhi per ricordarti dove le hai messe

pubblicità

Hai perso le chiavi? Chiudi gli occhi per ricordarti dove le hai messe

alt

Concentrarsi sul ripescare un’immagine visuale o una informazione vocale dalla memoria, è un’operazione che riesce maggiormente se viene svolta a occhi chiusi.
Lo dimostra un nuovo studio psicologico, che viene in aiuto per esempio a chi svolge indagini di polizia e lavora insieme ai potenziali testimoni di un crimine, o banalmente potrebbe aiutare l’uomo comune alla ricerca di oggetti perduti di cui non si ricorda più la posizione (per esempio le chiavi di casa) o dati che improvvisamente sembrano essere spariti dalla propria memoria, come il PIN della propria carta bancaria.

Il campione alla prova con i particolari di un film.
Lo studio svolto da un gruppo di psicologi dell’università britannica del Surrey ha messo alla prova un gruppo di 178 persone, facendo vedere loro due film diversi, il primo muto, composto da sole immagini in movimento, il secondo invece con il sonoro attivato. Nel primo film si vedeva un ladro travestito da idraulico entrare in azione in un appartamento derubandone la padrona. Il gruppo di persone che l’hanno visto, a fine proiezione è stato invitato a chiudere gli occhi e a concentrarsi ricordando le immagini e rispondendo a una serie di quesiti su alcuni particolari del film, come per esempio cosa vi era scritto sul camioncino del ladro.

 

Tratto da www.corriere.it. Prosegui nella lettura dell'articolo

 



Pubblicità

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Maggiori informazioni