Psiconline ADV

Dott. Alessandro Fortunato
Arianna Ciamarone

Psiconline®
Settore Advertising
Tel. 085 817699 int.44

Contatto Skype
Il mio stato

Lunedì / Venerdì
ore 10.00 - 18.00

Chiama per qualunque
esigenza di tipo pubblicitario!
Siamo a tua disposizione
per consigliarti ed aiutarti!

Negli orari in cui non siamo presenti in sede, inviaci una email a:

Psiconlineadvmini

Ti risponderemo al più presto!

 

Psicologo? Psicoterapeuta?

Il tuo nome non può mancare.

Non puoi non farti conoscere da chi ha bisogno della tua professionalità.

Scopri le proposte che ti abbiamo riservato

Home Area Pubblica I paradossi dell'amore

pubblicità

I paradossi dell'amore

192837465
FRANCAVILLA.  Avete mai pensato che un tradimento può trasformarsi in fiducia?
Cecilia Mariotto, psicologa esperta di Shiatsu, sì ed è convinta anche che il rifiuto può finire nell'accettazione, l'abbandono in presenza o l'umiliazione in autostima.
Se credete che in amore gli opposti s'attraggono, forse è arrivato il momento di leggere"Relazioni d'amore. Star bene con se stessi e con gli altri", 120 pagine, 16 euro, Edizioni Psiconline, in libreria tutto per voi.

"Ho voluto iniziare la prima pagina del mio libro", dice l'autrice, "con le parole di Gibran, poeta libanese, che giocano anch'esse su un paradosso che incuriosisce". Il poeta dice: "Amatevi ma non tramutate l'amore in un legame" e arriva a "Cantate e danzate insieme e insieme siate felici ma permettete a ciascuno di voi di essere solo". Solitudine, da non confondere con isolamento, che diviene la chiave di lettura dell'esistenza e dell'impostazione di sane relazioni affettive anche nel libro della Mariotto.

Lo si intuisce già dal titolo. "L'idea di questo volume", continua l'autrice, "è stata quella di  voler guardare in una nuova ottica a relazioni e rapporti d'amore in tutte le forme, da coppia amariotto-200x300
famiglia e altre dimensioni. Con uno sguardo inedito che vede la relazione come opportunità. Il rapporto affettivo, allora, avrà vita e durata fisiologica, solo se si parte con l'idea che punta a realizzare un progetto insieme per un'opportunità condivisibile ma al tempo stesso singolarmente efficace. Non importa il tempo che durerà ma cosa riusciamo a costruire". Così anche la fine di un rapporto o gli eventuali fallimenti periodici, avranno una forza rivitalizzante senza pari, che nel libro emerge di netto. Allora si arriva anche a comprendere come il tradimento possa sviluppare paradossalmente maggior fiducia, in se stesso ma soprattutto negli altri.

Come? "Di fronte alle attese tradite, alla presenza negata, all'amore abbandonato", risponde Cecilia Mariotto, "ci sono due strade sostanziali che il soggetto può scegliere. Una è quella di non avere più fiducia negli altri e l'altra di elaborare la ferita per rivalutarla. Io suggerisco la seconda strada anche perché con la prima si finirebbe col perdere la fiducia in se stessi nella capacità di amare, che poi è il motore primo dell'esistenza di tutti noi. Se di fronte al tradimento reagiamo entrando a fondo nel risultato della ferita emotiva e sullo scudo protettivo che abbiamo creato per sottrarci a nuove sofferenze analoghe, riusciremo non solo ad aiutare noi stessi ma anche gli altri. Nel libro con diversi esercizi e mappe dialogiche ho voluto offrire strumenti per iniziare questo cammino".

Ufficio Stampa Edizioni Psiconline



Pubblicità

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Maggiori informazioni