Psiconline ADV

Dott. Alessandro Fortunato
Arianna Ciamarone

Psiconline®
Settore Advertising
Tel. 085 817699 int.44

Contatto Skype
Il mio stato

Lunedì / Venerdì
ore 10.00 - 18.00

Chiama per qualunque
esigenza di tipo pubblicitario!
Siamo a tua disposizione
per consigliarti ed aiutarti!

Negli orari in cui non siamo presenti in sede, inviaci una email a:

Psiconlineadvmini

Ti risponderemo al più presto!

 

Psicologo? Psicoterapeuta?

Il tuo nome non può mancare.

Non puoi non farti conoscere da chi ha bisogno della tua professionalità.

Scopri le proposte che ti abbiamo riservato

Home Area Pubblica Il cioccolato placa l'ansia e modifica il metabolismo

pubblicità

Il cioccolato placa l'ansia e modifica il metabolismo

biscotti_al_cioccolato_nominata
Cioccolato goloso, afrodisiaco, stimolante, tonico, euforizzante… potremmo andare avanti all’infinito con la lista dei pregi di questa “nera” prelibatezza.

Ma, ecco che ad aggiungere una nuova voce alla lista ci hanno pensato i ricercatori della Nestlé che hanno dichiarato come un po’ di cioccolato fondente al giorno possa cambiare il metabolismo fisiologico e della microflora intestinale.

 

I risultati di questo nuovo studio sono stati pubblicati sulla rivista “Journal of Proteome Research” e riportano come 40 g di cioccolato fondente possono offrire potenziali benefici per la salute in generale e dell’intestino. I ricercatori del Nestlé Research Centre hanno condotto lo studio in questione su 30 cioc
soggetti sani, con una componente ansiosa più o meno accentuata.

A questi è stato fatto assumere per due settimane fino a 40 g di cioccolato fondente Noir Intense di Nestlé (con il 74% di cacao). Ai partecipanti sono stati prelevati e analizzati campioni sangue e urine mediante alcuni test come risonanza magnetica nucleare, spettroscopia e spettrometria.

I dati raccolti hanno mostrato che i soggetti con elevata componente ansiosa avevano esibito un diverso e distinto profilo metabolico. Tra questi era di notevole interesse un modificato metabolismo ormonale di adrenalina, DOPA e 3-metossi-tirosina, nonché del metabolismo della microflora intestinale.

Cosa che invece si è mostrata in minore misura nei soggetti con una bassa componente ansiosa. Lo studio, mostra «una riduzione dei livelli di ormoni dello stress e dei metaboliti dei batteri patogeni, dopo il consumo di cioccolato fondente», ha dichiarato il dottor Serge Rezzi, Direttore del Metabonomics and Biomarkers Group. «Pertanto, sottili cambiamenti nelle abitudini alimentari possono modulare lo stato metabolico delle persone che potrebbero essere associati a conseguenze sulla salute a lungo termine», ha aggiunto il dr. S. Kochhar Martin co-autore dello studio.

Tratto da "LaStampa.it"



Pubblicità

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Maggiori informazioni