Psiconline ADV

Dott. Alessandro Fortunato
Arianna Ciamarone

Psiconline®
Settore Advertising
Tel. 085 817699 int.44

Contatto Skype
Il mio stato

Lunedì / Venerdì
ore 10.00 - 18.00

Chiama per qualunque
esigenza di tipo pubblicitario!
Siamo a tua disposizione
per consigliarti ed aiutarti!

Negli orari in cui non siamo presenti in sede, inviaci una email a:

Psiconlineadvmini

Ti risponderemo al più presto!

 

Psicologo? Psicoterapeuta?

Il tuo nome non può mancare.

Non puoi non farti conoscere da chi ha bisogno della tua professionalità.

Scopri le proposte che ti abbiamo riservato

Home Area Pubblica Il modo di camminare predice se si è a rischio demenza

pubblicità

Il modo di camminare predice se si è a rischio demenza

alt

C’è un modo alquanto semplice per valutare se una persona è a rischio demenza: basta osservare la velocità della camminata e se vi sono alcuni problemi di memoria.
Benché la cosa non debba spaventare senza motivo, secondo gli scienziati dell’Albert Einstein College of Medicine, della Yeshiva University e del Montefiore Medical Center, quando la velocità nel camminare rallenta e insorgono problemi di memoria, questo può essere un fattore predittivo di demenza in arrivo.

Per dichiarare che l’andatura di una persona e le condizioni della sua memoria possono essere un indicatore della possibilità che insorgano problemi cognitivi, il team di ricerca ha analizzato le performance cognitive e la velocità della camminata di ben 27mila anziani in cinque continenti.
I risultati dei test condotti hanno rivelato che quasi una persona su 10 soddisfaceva i criteri di pre-demenza.

 

Tratto da www.lastampa.it - Prosegui nella lettura dell'articolo



Pubblicità

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Maggiori informazioni