Psiconline ADV

Dott. Alessandro Fortunato
Arianna Ciamarone

Psiconline®
Settore Advertising
Tel. 085 817699 int.44

Contatto Skype
Il mio stato

Lunedì / Venerdì
ore 10.00 - 18.00

Chiama per qualunque
esigenza di tipo pubblicitario!
Siamo a tua disposizione
per consigliarti ed aiutarti!

Negli orari in cui non siamo presenti in sede, inviaci una email a:

Psiconlineadvmini

Ti risponderemo al più presto!

 

Psicologo? Psicoterapeuta?

Il tuo nome non può mancare.

Non puoi non farti conoscere da chi ha bisogno della tua professionalità.

Scopri le proposte che ti abbiamo riservato

Home Area Pubblica L’anima non è in vendita!

pubblicità

L’anima non è in vendita!

sole
“Il cielo stellato sopra di me, la legge morale dentro di me”, questo è l’epitaffio del grande filosofo Immanuel Kant.

Ed è proprio dentro il cervello che risiedono i princìpi che regolano il corredo comportamentale cui si può o non si può accedere. I veri tabù,
le regole dell’agire sono incise in aree specifiche del cervello.

Lo hanno descritto in uno studio pubblicato su'Philosophical Transactions of the Royal Society' ricercatori del Center for Neuropolicy della Emory University, in cui emerge attraverso l’analisi di Risonanze magnetiche funzionali di 32 adulti sani di nazionalità statunitense, che alcune aree cerebrali sono deputate alla categorizzazione di ciò che è giusto o sbagliato e che proprio in queste aree risiede la legge morale di ciascun essere umano, a differenza di altre aree in lente_ingrandimento1
cui è espressa la funzione superiore del giudizio di ciò che è più o meno conveniente, il cosiddetto rapporto costo/beneficio.


Ai soggetti inclusi nello studio è stato chiesto di sottoscrivere alcune dichiarazioni qualora fossero sati d’accordo; in un secondo momento è stato offerto loro del denaro per venir meno alle loro stesse affermazioni e in massima parte questo è stato rifiutato.


I valori etici sono risultati legati alla 'giunzione temporo-parietale sinistra' (legata ai concetti di 'giusto' e 'sbagliato') e la corteccia pre-frontale ventrolaterale sinistra (legata alle regole “semantiche”); l’area della gratificazione e della ricompensa non mostravano essere collegate a questo tipo di funzione cognitiva, mentre l’amigdala sembrava attivarsi nel momento della richiesta di corruzione, in cui partiva l’emozione che portava al rifiuto.

Trattoo da Psiconline.it



Pubblicità

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Maggiori informazioni