Psiconline ADV

Dott. Alessandro Fortunato
Arianna Ciamarone

Psiconline®
Settore Advertising
Tel. 085 817699 int.44

Contatto Skype
Il mio stato

Lunedì / Venerdì
ore 10.00 - 18.00

Chiama per qualunque
esigenza di tipo pubblicitario!
Siamo a tua disposizione
per consigliarti ed aiutarti!

Negli orari in cui non siamo presenti in sede, inviaci una email a:

Psiconlineadvmini

Ti risponderemo al più presto!

 

Psicologo? Psicoterapeuta?

Il tuo nome non può mancare.

Non puoi non farti conoscere da chi ha bisogno della tua professionalità.

Scopri le proposte che ti abbiamo riservato

Home Area Pubblica Lavoro meglio delle ferie, dal partner più stress che dal capo ufficio

pubblicità

Lavoro meglio delle ferie, dal partner più stress che dal capo ufficio

donna_affari
Non è più "casa dolce casa": per riposarsi è meglio andare a lavoro. È quanto rivela uno sondaggio inglese condotto su 3000 uomini e donne e riportato dal DailyMail secondo il quale il boss stressa meno di mariti e mogli.

E il discorso vale in particolare per la donna, la cui pressione arteriosa è messa a dura prova dal coniuge più di quanto non accada a parti invertite.


Nel complesso dal sondaggio è emerso che il 58% degli intervistati ha affermato di essere messo sotto pressione dal partner più che dal proprio capo, motivo per il quale per molte persone risulta più stressante rimanere in casa piuttosto che andare a lavoro, mentre per il 42% degli intervistati i livelli di stress coniugali sono perfettamente equiparabili a quelli subiti sul posto di lavoro. Tra uomini e donne le percentuali variano: il 18% delle donne ha affermato infatti che i partner sono per loro causa aggiuntiva di forti stress mentre, al contrario, solo il 12% degli uomini imputa alla partner di essere motivo di nervosismo.stress-lapresse1


Le donne si sentono più sotto pressione rispetto agli uomini perché, spiega lo psicologo Cary Cooper della Lancaster University, molto spesso si trovano a dover unire gli impegni familiari con la carriera lavorativa. Nonostante tutto, però, riescono ad affrontare meglio nervosismi e stress perché riescono a sfogarsi, avendo meno difficoltà a parlare dei loro problemi e a confidarsi.

Stressati o no, dal sondaggio emerge che gli intervistati sono ottimisti nei confronti del futuro: quasi la metà crede che arriverà a 79 anni, mentre il 3% prevede addirittura di raggiungere il secolo di vita.

Tratto da "IlSole24ore.com"



Pubblicità

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Maggiori informazioni