Psiconline ADV

Dott. Alessandro Fortunato
Arianna Ciamarone

Psiconline®
Settore Advertising
Tel. 085 817699 int.44

Contatto Skype
Il mio stato

Lunedì / Venerdì
ore 10.00 - 18.00

Chiama per qualunque
esigenza di tipo pubblicitario!
Siamo a tua disposizione
per consigliarti ed aiutarti!

Negli orari in cui non siamo presenti in sede, inviaci una email a:

Psiconlineadvmini

Ti risponderemo al più presto!

 

Psicologo? Psicoterapeuta?

Il tuo nome non può mancare.

Non puoi non farti conoscere da chi ha bisogno della tua professionalità.

Scopri le proposte che ti abbiamo riservato

Home Area Pubblica Pensieri negativi e ansie? Aumentano quando il sonno è poco

pubblicità

Pensieri negativi e ansie? Aumentano quando il sonno è poco

altA sostenerlo è una ricerca pubblicata su Cognitive Therapy and Research

Meno si dorme più aumentano i pensieri negativi e le preoccupazioni. A sostenerlo è uno studio pubblicato su Cognitive Therapy and Research da Jacob Nota e Meredith Coles, due ricercatori della Binghamton University (New York, Usa), secondo cui i soggetti che riposano male di notte - ovvero quelli che dormono poco o che, pur andando a letto presto, si svegliano più volte - hanno una frequenza maggiore di pensieri negativi e preoccupazioni (in gergo specialistico " repetitive negative thinking", ovvero "pensieri negativi ripetitivi") rispetto a coloro che dormono in modo soddisfacente.

 

I ricercatori sono giunti ai loro risultati dopo aver esaminato i dati raccolti dai questionari compilati da cento studenti universitari sulle loro abitudini di vita, sulle abitudini legate al sonno e sulle preoccupazioni o pensieri negativi eventualmente presenti in ciascuno di loro.

Tratto da salute24.ilsole24ore.com Prosegui nella lettura dell'articolo



Pubblicità

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Maggiori informazioni