Psiconline ADV

Dott. Alessandro Fortunato
Arianna Ciamarone

Psiconline®
Settore Advertising
Tel. 085 817699 int.44

Contatto Skype
Il mio stato

Lunedì / Venerdì
ore 10.00 - 18.00

Chiama per qualunque
esigenza di tipo pubblicitario!
Siamo a tua disposizione
per consigliarti ed aiutarti!

Negli orari in cui non siamo presenti in sede, inviaci una email a:

Psiconlineadvmini

Ti risponderemo al più presto!

 

Psicologo? Psicoterapeuta?

Il tuo nome non può mancare.

Non puoi non farti conoscere da chi ha bisogno della tua professionalità.

Scopri le proposte che ti abbiamo riservato

Home Area Pubblica Perché al ritorno la strada è sempre più breve

pubblicità

Perché al ritorno la strada è sempre più breve

altCapita un po' a tutti, sia durante la partenza in grande stile per le vacanze, sia nei brevi weekend fuori porta: il viaggio di ritorno sembra sempre più rapido di quello di andata. Accade perché abbiamo imparato meglio la strada? Nient'affatto.
Per gli scienziati, si tratta di uno scherzo della mente, come dimostrano tre diversi esperimenti di uno studio compiuto tra Olanda e Stati Uniti.
Non vedo l'ora di arrivare... ma quanto manca?

 

 

Il "return trip effect" (letteralmente "effetto da viaggio di ritorno") è una sensazione diffusa che fa percepire la strada del rientro più breve del 17-22% rispetto a quella dell'andata, anche se il tempo trascorso in viaggio e i chilometri percorsi sono identici.
Questa errata percezione si verifica anche quando il viaggio di ritorno avviene su una tratta diversa: la prova che il fenomeno non dipende dal tragitto ma dalle nostre aspettative.

 

Tratto da www.focus.it - Prosegui nella lettura dell'articolo



Pubblicità

I cookie ci aiutano a fornirti i nostri servizi.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Maggiori informazioni